Chiacchiere di Carnevale

Pubblicato: 09/02/2017 17:08:08
Categoria: Articolo blog

Ricetta chiacchiere di carnevale
Le chiacchiere sono dei dolci tipici della cucina italiana preparate durante la festività del Carnevale. A seconda della regione prendono nomi diversi: in Toscana, ad esempio, sono chiamate cenci, in Liguria bugie in qualche altra regione lattughe e possono essere preparate sia a forno che fritte. In Sicilia le chiamiamo chiacchiere e, secondo un’antica ricetta, vengono aromatizzate al Marsala.

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 50 g di zucchero
  • 2 uova
  • 30 g di burro fuso
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di Marsala
  • q.b. zucchero a velo
  • q.b. olio di semi per friggere

Preparazione:

Disporre su un piano di lavoro la farina già setacciata a fontana e versare nel mezzo lo zucchero, la bustina di vanillina, l’uovo, mezza bustina di lievito per dolci ed il burro fuso. Amalgamare tra loro gli ingredienti e unire il marsala.
Impastare bene con le mani fino a formare un composto liscio e omogeneo, ricoprire l’impasto con la pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per circa 25 minuti.
Trascorso il tempo necessario, stendere con il mattarello l'impasto in maniera uniforme ricavando una sfoglia di circa 2-3 millimetri di spessore. Con una rotellina o un coltello tagliare delle strisce lunghe di forma rettangolare e ruotale leggermente su se stesse.Nel frattempo riscaldare sul fuoco una padella con dell'olio di semi.
Una volta che l'olio si sarà riscaldato immergere le chiacchiere e farle cuocere su entrambi i lati per un minuto, finché non saranno ben dorate, dopodiché toglierle con una schiumarola e farle scolare su fogli di carta assorbente e spolverarle con lo zucchero a velo.
A questo punto le nostre Chiacchiere di Carnevale sono pronte per essere servite.

* Per una versione più light, si possono cucinare le chiacchiere a forno, basterà infornarle a 180° in forno statico già caldo per 8-10 minuti circa o fino a che saranno ben dorate.

Condividi